Le fortificazioni medievali

Alla caduta dell’Impero Romano seguirono secoli di domini stranieri che portarono ad una decadenza amministrativa per la gestione e la sicurezza del territorio, che a poco a poco si spopolò. Questo fatto comportò la parziale cancellazione delle linee centuriali e favorì l’aggregarsi di abitati rurali lungo le maggiori vie romane.

Leggi anche dalla Storia della Terra dei Tiepolo: Centuriazioni e Graticolato Romano

L’ultrasecolare processo ebbe come esito finale la formazione di piccole comunità che la cristianizzazione fornì di una chiesa e l’amministrazione civile di strutture fortificate a difesa del territorio.

Leggi anche dalla Storia dei Tiepolo: La cristianizzazione delle campagne

Così, tra i numerosi siti storici segnalati da toponimi, rimangono solamente la Rocca e le due Torri di Noale ed il Castello di Stigliano.

Castello Noale tiepolo

Castello Noale

La prima caratterizza tutto il centro storico di Noale: edificato nel basso medioevo, fu sede dei signori Tempesta che qui vi tennero una vera e propria corte medievale; con il sopraggiungere del dominio veneziano sulla terraferma (metà del XIV sec.), fu sede di una Podesteria della Serenissima Repubblica di Venezia. Accompagnano la Rocca e le Torri numerosi edifici civili del XV-XVI secolo distribuiti tra Piazza Castello e Piazza XX Settembre.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *