Rocca dei Tempesta e il Castello

Castello di Noale

Castello di Noale

Rocca dei Tempesta

La Rocca si presume risalga al XII secolo e fu residenza dei Tempesta, Signori di Noale. Fu utilizzata per scopi militari fino al XV secolo poi divenne sede del Podestà sino al definitivo abbandono del 1763. A partire da quello stesso anno molte parti dell’ormai cadente struttura vennero deliberatamente demolite per ricavarne materiali da costruzione “a beneficio della comunità”. Nel 1819 divenne Camposanto fino al 1983 quando costruito il nuovo cimitero cominciarono le riesumazioni conclusasi nel 1996.

Ora la Rocca è visitabile in occasione di visite guidate o manifestazioni.

Leggi anche dalla Storia della Terra dei Tiepolo: Le fortificazioni medioevali

Castello

Alla Rocca si affianca il Castello, ovvero quell’area ancora cinta dai fossati medievali che con forma di quadrilatero irregolare sorge a cavallo della direttrice Camposampiero-Mestre, racchiudendo il centro storico di Noale. All’interno del perimetro (ma una vera e propria cinta muraria non è mai esistita), si elevano la chiesa arcipretale e antiche abitazioni decorate con affreschi nonché l’ampia Piazza Castello, già piazza Calvi. Fanno parte del complesso due grandi porte d’ingresso munite di merlature a coda di rondine, cui si affiancano le torri note come Torre dell’Orologio e Torre delle Campane.

Torre dell’Orologio

La Torre dell’Orologio o Grande o Trevisana o Civica costituiva l’entrata a levante dell’antico borgo medioevale; essa è alta 32 metri e, nel 1836, ne è stata decorata la sommità con i merli ghibellini che permangono tuttora, mentre prima la cella campanaria era coperta da un tetto di coppi a quattro spioventi. Essa possiede inoltre due orologi circolari dai quadranti celesti: uno sulla facciata che guarda a Piazza Castello (con numeri arabi) ed un altro dal lato dell’incrocio delle Quattro Strade (con numeri romani).

La torre viene infine utilizzata ogni anno, in occasione del Palio, per riproporre uno spettacolo pirotecnico che ne simula l’incendio.

Leggi anche Le Feste in Costume della Terra dei Tiepolo

Torre campanaria

La Torre delle Campane o dei Preti costituiva l’entrata a ponente del borgo. Essa era un tempo alta come la Torre dell’Orologio ed era coperta da un tetto di coppi a quattro spioventi, fino a quando, nel 1876, si decise di sopraelevarla aggiungendovi la cella campanaria, anch’essa adorna di merli ghibellini, portandola così ad un’altezza di 43 metri, e divenendo di conseguenza l’edificio più alto del paese.

L’interno della torre viene oggi utilizzato per l’allestimento di varie mostre.

(c) Testo Wikipedia

SCOPRI IL NOSTRO ITINERARIO “I LUOGHI DELLA CULTURA E DELLA MUSICA”

La Rocca e il Castello ospitano numerosi eventi durante il corso dell’anno, controlla il nostro CALENDARIO EVENTI per essere sempre aggiornato


Informazioni utili:

Dove: 

Via Ca’ Matta – 30033 Noale

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Fatal error: require_once(): Failed opening required '/homepages/36/d596005062/htdocs/clickandbuilds/terradeitiepolo/wp-content/themes/hueman/footer.php' (include_path='.:/usr/lib/php5.5') in /homepages/36/d596005062/htdocs/clickandbuilds/terradeitiepolo/wp-includes/template.php on line 688